Il complesso materno, come si sviluppa l’identità femminile in relazione al rapporto con la madre

IL RAPPORTO DELLA DONNA CON LA MADRE

Con il termine archetipo materno Jung si riferisce a tutta la vasta realtà interna dell’individuo  concernente il tema della madre. Scrive JUNG “Come ogni archetipo, anche quello della madre possiede una quantità pressoché infinita di aspetti”.

Esso non si riferisce, infatti, esclusivamente, alla madre reale dell’individuo, ma si allarga fino a toccare tutte le dimensioni in cui la figura e le attitudini del materno si possono declinare, sia in senso positivo che in quello negativo, nella vita di un individuo.

Leggi tutto “Il complesso materno, come si sviluppa l’identità femminile in relazione al rapporto con la madre”

Jeeg Robot d’acciaio, nascita di un supereroe tutto italiano

Jeeg Robot d’acciaio è un film originale e riuscito. Ben scritto, ben diretto e ben interpretato.  Una favole nera ed ironica sulla nostra società. Una rilettura originale e tutta italiana del super eroe giapponese.

Leggi tutto “Jeeg Robot d’acciaio, nascita di un supereroe tutto italiano”

THE LOBSTER…alla ricerca dell’amore

The Lobster è un film sorprendente ed originale che propone una cupa riflessione sul tema della coppia e dell’amore. Un affresco ironico e crudele sulle nostre società e sui paradossi che sembrano caratterizzarle.

Leggi tutto “THE LOBSTER…alla ricerca dell’amore”

IL COMPLESSO PATERNO NEGATIVO NELL’UOMO

L’IMPORTANZA DEL PADRE NELLO SVILUPPO PSICOLOGICO

Nello sviluppo emotivo del bambino il padre è una figura di riferimento fondamentale. Attraverso l’identificazione con il genitore del suo stesso sesso, il bambino costruisce, a poco a poco, la sua identità distanziandosi dalla figura materna. Il padre viene dapprima vissuto come un antagonista rispetto alla madre e poi idealizzato come figura di riferimento. Nell’adolescenza infine può subentrare un conflitto ed una svalutazione della figura paterna, tipici meccanismi che il ragazzo attua per distanziarsi dal padre e trovare la propria indivdualità.

Leggi tutto “IL COMPLESSO PATERNO NEGATIVO NELL’UOMO”

Il racconto dei racconti…una fiaba moderna

FIABA ED INCONSCIO
Scondo la psicologia Junghiana la fiaba ci parla delle problematiche psicologiche che caratterizzano una determinata epoca; in essa trova voce e forma l’Inconscio Collettivo che appartiene a una cultura o ad una determinata situazione storica.
Il Racconto dei racconti di Matteo Garrone è una rivisitazione di 3 fiabe, tratte dal libro Lo cunti de li cunti di Giambattista Basile, autore napoletano del XVII secolo. Il film è una favola moderna con l’energia e la potenza evocativa che solo l’inconscio collettivo può avere.
IL FILM
La prima storia narra di una regina sterile che desidera sopra ogni cosa un figlio; in parallelo compare la vicenda di  un re, padre distratto, ossessivo e ripiegato su se stesso; compare infine un re-satano, perso nei piaceri della carne ed inorridito dall’idea della vecchiaia, a cui fanno da contraltare 2 anziane filatrici che cercano di ritornare giovani.

Leggi tutto “Il racconto dei racconti…una fiaba moderna”

L’ANIMUS NELLA DONNA

L’ENERGIA MASCHILE COME MOTORE: L’ANIMUS

L’Animus, nella psicologia Junghiana, è la controparte inconscia maschile presente nella psiche femminile. Esso rappresenta per la donna, nei suoi connotati positivi, la possibilità di esprimere se stessa con assertività e di essere in grado di portare a termine i compiti della vita.

Leggi tutto “L’ANIMUS NELLA DONNA”

LA COSCIENZA FEMMINILE NEL PENSIERO DI JUNG

Jung fu uno dei primi autori ad occuparsi della specificità della psiche femminile.

IL CONCETTO DI ANIMA/US E PERSONA

Secondo tale autore si definisce con il termine Anima l’atteggiamento che l’individuo ha in relazione al suo mondo interno, cioè con l’inconscio. Tale istanza è contrapposta e complementare alla Persona, che designa invece il rapporto con l’esterno, e prende connotazioni specifiche in relazione al sesso della persona.

Leggi tutto “LA COSCIENZA FEMMINILE NEL PENSIERO DI JUNG”

Da Santa Difna e al servizio I.e.s.a, una lettura analitica della leggenda della santa

PERDERE LA TESTA PER RITROVARE IL SENSO: Dalla leggenda di Santa Difna al servizio I.e.s.a.

di Erica Odasso ed Ezio Cristina

Articolo pubblicato sulla Rivista Fogli di informazione, terza serie n° 37/38 ANNO XLIII n°231/1323

Lo I.e.s.a è una pratica innovativa per fare fronte al disagio mentale e lottare contro lo stigma che, ancora troppo spesso, si accompagna con tale patologia. E’ presente in molti servizi di salute mentale e diffuso sul territorio italiano e mondiale. Santa Difna è la padrona di Geel, la città belga in cui tale pratica è nata e si è diffusa nei secoli a partire dal Medioevo. Un’analisi in chiave analitica di tale leggenda ci permette di ragionare su tale pratica, antica ma al contempo molto innovativa, e di condividere alcune rflessioni sul diasgio psichico. Secondo Jung in leggende e miti si ritrovano elementi dell’inconscio collettivo che contraddistinguono una data epoca ed un dato periodo storico. L’analisi in chiave analitica della leggenda che racconta come è nata la città di Geel ci parla di un metodo di riabilitazione di grande interesse in questo periodo storico.

Leggi tutto “Da Santa Difna e al servizio I.e.s.a, una lettura analitica della leggenda della santa”

CONTRIBUTI DI PSICOLOGIA ANALITICA

LA PSICOLOGIA ANALITICA

La psicologia analitica nasce dall’opera di Carl Gustav Jung, medico e psichiatra svizzero allievo di Freud. Ben presto Jung si discosta dalle teorie freudiane perchè non concorda sull’idea che la libido sia un’energia esclusivamente sessuale.

Leggi tutto “CONTRIBUTI DI PSICOLOGIA ANALITICA”